Intestare una casa a una persona minorenne

Gentile Avvocatessa,
scrivo per avere un parere in merito ad una questione che si pone alla mia famiglia. Sono madre di due ragazzi uno maggiorenne che frequenta l’università e l’altro minorenne di anni 14 e in conseguenza del decesso di un parente ho ereditato una discreta somma di denaro che vorrei investire per il futuro dei miei figli. Ho pensato, dunque, di acquistare una casa ed intestare la stessa ai ragazzi che ne potranno usufruire per loro o eventualmente metterla a reddito, tuttavia, ho sentito dire che non posso intestare la casa al minore, è vero?

Gentilissima Signora,
innanzitutto, premetto che è possibile intestare un immobile ad un minore previa necessaria autorizzazione del Giudice Tutelare competente per territorio, motivando la richiesta e precisando che il minore non dovrà sopportare alcun onere e/o spesa; immagino, invero, che ogni costo connesso e conseguente verrà sopportato da Lei quale genitore esercente la potestà sul figlio minore. In questo modo, Lei potrà essere autorizzata a sottoscrivere il rogito notarile in nome e per conto di suo figlio.
Preciso, tuttavia, che tale immobile, almeno sino al raggiungimento della maggiore età del ragazzo, resterà vincolato all’esclusivo interesse del figlio minore, pertanto, ogni ulteriore disposizione del bene richiederà un’ulteriore autorizzazione ad hoc del Giudice Tutelare.
Cordiali saluti
Avv. D.M. Sportello Donna Cernusco s.N.
 

Immagine: www.freepik.com

Premio immagini amiche

Il 1 marzo 2013 si svolge l’evento collegato alla terza edizione del Premio immagini amiche, un concorso finalizzato a valorizzare una comunicazione che, al di là degli stereotipi, sia in grado di veicolare messaggi positivi e socialmente responsabili.

Il premio è promosso dall’Udi per contrastare la tendenza della pubblicità e dei media italiani ad abusare dell’immagine delle donne, svilendone il ruolo, affermando che una cultura diversa è possibile, incoraggiando la crescita di una nuova generazione di creative/i.

Fin dalla prima edizione, il premio è stato sostenuto dall’Ufficio del Parlamento Europeo per l’Italia, nella cui sede si tengono le iniziative relative al Premio Immagini Amiche.

Il progetto, promosso dall’UDI e dal Parlamento Europeo, che si svolge sotto l’Alto patronato del presidente della Repubblica, in partenariato con la Commissione europea, il Ministero dell’Istruzione e della Ricerca e quello delle Attività Produttive, è giunto quest’anno alla sua terza edizione.

Il premio è suddiviso in cinque sezioni:

  • pubblicità televisiva,
  • pubblicità stampata,
  • affissioni,
  • programmi televisivi
  • web.

Enel, Geox e Continental per pubblicità televisiva; Leroy Merlin, Coop e Femminile reale per le affissioni; TG2, Otto e Mezzo con Lilli Gruber e Invasioni Barbariche con Daria Bignardi per la televisione; il blog di Annamaria testa Nuovo e utile, il documentario A casa non si torna e il calendario “Donne italiane”, della Photopolis per il web; Milano, Enna e Reggio Emila come città virtuose sono i finalisti della terza edizione decretati da una giuria composta da esponenti delle istituzioni italiane ed europee, esperte/i di comunicazione, docenti universitarie, etc.

Il premio prevede anche una menzione speciale per un Comune che possa vantare un comportamento virtuoso in tal senso, specialmente tra i tanti che hanno deliberato adottando la risoluzione del Parlamento Europeo e deliberato.

Scarica il programma Premio immagini amiche