La banalità di ammazzare una moglie

La banalità di ammazzare una moglie

Trasmettiamo il comunicato stampa della Casa delle donne maltrattate di Milano.

Alla trasmissione di Corrado Formigli in onda il 29 aprile 2013 la giornalista Lucia Annunziata, esprimendo opinioni sul grave fatto accaduto a Roma davanti a Palazzo Chigi, ha affermato che l’uomo che ha sparato ai carabinieri ha compiuto un gesto diverso da quello [più normale?] di altri che nella disperazione si tolgono la vita gettandosi da un ponte o sparano alla moglie

Il centro antiviolenza  si domanda

come mai una giornalista attenta e sensibile come Lucia Annunziata abbia potuto così leggermente fare una annotazione di questo tipo. Come se ammazzare la moglie sia ormai diventato quasi un luogo comune e un dato scontato delle reazioni “umane” maschili!

E invita tutti, soprattutto i giornalisti che danno informazioni e commentano notizie, a non banalizzare e rendere scontate tragedie che colpiscono le donne che fanno scelte di autonomia e che vengono punite proprio nelle loro espressioni di libertà.
Se ne riparlerà il 14 maggio alle ore 10,30 alla Conferenza Stampa della Casa delle Donne Maltrattate di Milano dove verranno esposti i dati raccolti dalle avvocate di Cadmi e dai Centri Antiviolenza della Regione Lombardia. Dove si discuterà anche delle archiviazioni, delle mediazioni, e di tutti i percorsi che negano la violenza familiare e la banalizzano in conflitto tra coniugi mettendo a rischio la vita
Milano, 30 aprile 2013

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.