“La nostra paura più profonda” di Marianne Williamson

“La nostra paura più profonda” di Marianne Williamson

La nostra paura più profonda

non è di essere inadeguati.

La nostra paura più profonda

non è di essere inadeguati.

La nostra paura più profonda,

è di essere potenti oltre ogni limite.

E’ la nostra luce, non la nostra ombra,

a spaventarci di più.

Ci domandiamo: “Chi sono io per essere brillante, pieno di talento, favoloso?”

In realtà chi sei tu per non esserlo?

Siamo figli di Dio.

Il nostro giocare in piccolo,

non serve al mondo.

Non c’è nulla di illuminato

nello sminuire se stessi cosicchè gli altri

non si sentano insicuri intorno a noi.

Siamo tutti nati per risplendere,

come fanno i bambini.

Siamo nati per rendere manifesta

la gloria di Dio che è dentro di noi.

Non solo in alcuni di noi:

è in ognuno di noi.

E quando permettiamo alla nostra luce

di risplendere, inconsapevolmente diamo

agli altri la possibilità di fare lo stesso.

E quando ci liberiamo dalle nostre paure,

la nostra presenza

automaticamente libera gli altri.

 

La paura di risplendere è come un’ombra che si insinua nei recessi della nostra anima. È quel timore di mettersi in mostra, di brillare con intensità, perché sorge il dubbio che la luce possa rivelare troppo di noi stessi. Questa paura spesso affonda le radici in esperienze passate, in giudizi e critiche che hanno fatto sì che ci sentissimo vulnerabili quando cercavamo di essere autentici.

Ci ritroviamo così a nascondere il nostro vero splendore dietro un velo di conformità, temendo il giudizio altrui e le aspettative. La paura di risplendere ci nega la possibilità di mostrare al mondo la bellezza unica che si cela in ognuno di noi.

Il processo necessario per superare questa paura richiede coraggio. È un viaggio interiore, un cammino di accettazione di sé e delle proprie imperfezioni. Risplendere non significa essere privi di difetti, ma abbracciare ogni sfaccettatura della propria essenza.

Quando finalmente osiamo brillare, scopriamo che la luce che emettiamo non solo illumina il nostro percorso, ma può anche ispirare gli altri. Risplendere diventa così un atto di libertà, un’opportunità di vivere la vita con autenticità, senza la morsa della paura.

È un regalo che facciamo a noi stessi e al mondo, una celebrazione del nostro unico e straordinario essere.

 

Articolo a cura di

Dott.ssa Noemi Sirtori, psicologa presso Spazio Donna.